Intervento straordinario per la salute materno infantile nel distretto di Abudwak

Obiettivo: Ridurre la mortalitÓ materno infantile nel Distretto di Abudwak attraverso la realizzazione di un sistema territoriale di intervento basato su una rete di operatrici qualificate ed una struttura leggera di derivazione dei casi complessi.

Chi siamo

L'Associazione Soomaaliya Onlus Ŕ stata fondata a Torino il 20 marzo 2002 dal Dr Mohamed Aden Sheikh, con l'intento di creare una nuova realtÓ operante a favore delle popolazioni svantaggiate dei paesi in via di sviluppo, con particolare attenzione alla Somalia, attraverso la cooperazione allo sviluppo e progetti legati all'istruzione, all'assistenza sanitaria, alla tutela naturalistica ed ambientale, alla cultura e all'arte.
L'Associazione Soomaaliya Onlus, si pone quindi come scopo la creazione e il sostegno di comunitÓ locali organizzate che raggiungano l'autosufficienza alimentare, la scolarizzazione e l'assistenza sanitaria.
Tale obiettivo viene perseguito con lo studio e la successiva realizzazione in concreto di alcuni progetti specifici in varie parti della Somalia.

La sfida

Colpita da un conflitto cronico e da una siccitÓ ricorrente, la Somalia ha il pi¨ alto tasso al mondo di mortalitÓ infantile sotto i 5 anni. Questo il dato che emerge dal rapporto 'Livelli e tendenze della mortalitÓ infantile' realizzato dall'Igme, il Gruppo delle inter-agenzie delle Nazioni Unite per la stima della mortalitÓ infantile, guidato dall'Unicef e dall'Oms. Secondo questo rapporto, la Somalia, nel 2010, aveva un tasso di mortalitÓ infantile pari a 180 decessi ogni 1.000 nati vivi, il pi¨ alto al mondo. Di queste il 33% sono collegate a problemi durante il parto. Queste morti possono essere prevenute tramite l'accesso a operatori sanitari e ostetriche qualificate e adeguatamente equipaggiate.

Contesto & Beneficiari

Soomaaliya Onlus da diversi anni opera nel distretto di Abudwak, nella regione del Galmudug in Somalia Centrale. Con la nostra presenza sul territorio abbiamo potuto costatare il dramma costituito dalla quasi inesistente tutela delle donne nella fase del parto, e naturalmente dei loro bambini, a cui si aggiunge la mancanza di un'adeguata formazione ed attrezzature con cui le levatrici (chiamate maman o umuliso) si trovano ad operare durante la gestazione e il parto.

Per questo motivo abbiamo deciso di costruire il centro di salute materno-infantile 'Felicita Torrielli', al fine di migliorare l'assistenza al parto nella cittÓ e nel distretto di Abudwak di cui beneficeranno:

  • le oltre 6.000 donne residenti e profughe che ogni anno partoriscono a livello distrettuale,
  • le "maman/umuliso", levatrici tradizionali, che potranno operare in un contesto di maggiore professionalitÓ e sicurezza;
  • i neonati che potranno contare su servizi pi¨ efficienti e di maggiore attenzione qualificata al momento della nascita con conseguente riduzione dei rischi, in particolare attraverso la riduzione della trasmissione neonatale da madre a figlio dell'HIV;
  • inoltre anche in ragione delle scarse risorse allocate in generale per i rifugiati ed in alcuni casi per le loro famiglie, si Ŕ inoltre deciso di fornire alimentazione in occasione di alcune sessioni di formazione e di organizzare, anche al fine di fornire momenti autogestiti di ýstare insiemeţ, ricorrendo ai capitoli di spesa ýconsumiţ e ýcosti di formazioneţ, momenti di ricreazione acquistando bibite ed alimenti.

ed in generale l'intera popolazione del Distretto che potrÓ contare su un miglior servizio e di maggiore protezione sanitaria nella fase neonatale.

Risultati attesi

  • ComunitÓ sensibilizzata e coinvolta nel miglioramento della qualitÓ dell'attenzione neonatale
  • Realizzato un Punto Nascita ad Abudwak, dotato delle condizioni minime di funzionamento ed in grado di affrontare emergenze neonatali, fornire assistenza alle operatrici territoriali, formarle e derivare ad ospedali pi¨ attrezzati garantendone il trasporto i casi pi¨ gravi in una ottica di complementarietÓ e sussidiarietÓ
  • Operatrici territoriali riqualificate e in grado di operare sul territorio in maniera coordinata con il Punto nascita e presenti continuativamente al suo interno
  • Sistema di diagnosi precoce della presenza di anticorpi dell'HIV predisposto ed in funzione con gestione specifica ed in sicurezza per operatrici e bambini durante i parti
Loading
Dona il tuo 5x1000

Chi ci sostiene

News

Newsletter

Bookmark and Share